Strisce a LED: un'innovazione tra design e risparmio energetico

Strisce a LED: un’innovazione tra design e risparmio energetico

Il risparmio energetico è da tempo un argomento di interesse globale. I dibattiti relativi allo spreco di risorse del pianeta e le conseguenze che determinate azioni possono avere sull’ambiente, sono questioni all’ordine del giorno dei più importanti vertici mondiali.
Nel tempo, si è verificato un aumento di interesse del singolo individuo verso queste tematiche, una sensibilità che è stata conseguenza di un aumento delle ricerche verso nuove fonti energetiche o nuovi materiali per ridurre il consumo energetico.
Una delle domande che ricorre spesso fra i consumatori, è dunque come si fare a risparmiare energia. Una delle soluzioni a portata di tutti e introdotta recentemente nel mercato è la tecnologia LED.

Perché scegliere il LED?

Il LED, la cui abbreviazione sta per Light Emitting Diode, ovvero Diodo Emettitore di Luce, possiede tutta una serie di caratteristiche che lo rendono la scelta migliore per quanto riguarda l’illuminazione.
Caratterizzate da una durata maggiore rispetto a una lampadina tradizionale, l’illuminazione a lampadine LED garantisce un maggiore risparmio non solo dal punto di vista energetico, dal momento che utilizzano fino all’85% di energia in meno rispetto alle comuni lampade a incandescenza, ma anche dal punto di vista ambientale: sostituendo meno lampadine, e quindi producendo meno rifiuti, l’impatto ambientale di una lampadina LED è decisamente più contenuto.

Illuminazione a LED: tra design e risparmio energetico

Le strisce a LED sono uno dei prodotti che in breve tempo hanno conquistato davvero molti consumatori. Consentendo di illuminare in modo innovativo e fantasioso diverse parti della casa, come anche locali, bar, discoteche e in particolare alberghi che offrono spazi dedicati a zone wellness e a zone relax, garantiscono un’illuminazione impeccabile grazie ai singoli moduli presenti sulla superficie, rendendo tanto l’ambiente lavorativo quando lo spazio personale di casa un’area confortevole e moderna.

Le strisce a LED sono costituite da strisce di circuiti dove i LED destinati all’illuminazione vengono montati da un lato. Il loro vantaggio è quello di essere flessibili e di adattarsi ad ogni tipo di situazione.
Sul mercato se ne possono trovare di lunghezze e dimensioni diverse, adatti ad ogni utilizzo. Di norma vengono vendute a bobine, per poi successivamente venire tagliate come si desidera. Semplici da usare, la maggior parte di esse sono dotate di una pellicola adesiva sul retro, fatta apposta per velocizzare e facilitare la loro applicazione su ogni tipo di superficie.

Per facilitare il montaggio delle strisce a LED, specie quando si operano superfici difficili come quelle angolari, il consiglio è acquistare profili per strisce led in alluminio. Queste barre in alluminio consentono una corretta dispersione del calore, migliorando di conseguenza le prestazioni e la durata della striscia a LED.

Strisce a LED: consigli su come acquistare quella giusta

È buona norma, prima di procedere all’acquisto di strisce a LED, riflettere su dove si vogliono applicare prima del loro acquisto. Prendere le misure, valutare la superficie di installazione e di conseguenza valutare il tipo di colore e tonalità della luce in base alle esigenze specifiche.
Gli utilizzi delle strisce a LED sono davvero molteplici: possono essere installate per l’illuminazione di salotti e cucine oppure fungere da retroilluminazione di oggetti particolari. Ad esempio, possono essere installate dietro a un televisore o dentro un armadio.
C’è davvero l’imbarazzo della scelta sugli utilizzi delle strisce a LED e l’unica cosa da fare, è provare questa innovativa forma di illuminazione: pronti per cominciare a risparmiare?